Where to buy?

Design e tecnologia

Le differenze fra eneloop e una normale batteria

Il design grafico di eneloop. Per la vita e la terra. Di qui ha origine il design grafico di eneloop. Durante la progettazione del prodotto, l'importante era trasmettere questo messaggio al cliente. Nel caso di eneloop, il messaggio riguardava il concetto e la nuova tecnologia.

Il design grafico di eneloop

Per la vita e la terra. Di qui ha origine il design grafico di eneloop..

Durante la progettazione del prodotto, l'importante era trasmettere questo messaggio al cliente. Nel caso di Ene-Loop, il messaggio riguardava il concetto e la nuova tecnologia.

  1. Lato concettuale: Secondo la filosofia "Per la vita e la terra", è stato introdotto un nuovo stile di vita basato sul riutilizzo, invece di gettare via le batterie.
  2. Lato tecnologico: La tecnologia le rende facili da usare grazie all'autoscarica ridotta, a differenza delle batterie ricaricabili precedenti.

Il colore, la forma e la semplicità sono gli elementi chiave che hanno permesso di introdurre questi due messaggi nel design grafico del prodotto (visivamente) invece di utilizzare una documentazione.

  1. Colori e forme suggeriti dal concetto: Il colore bianco di base delle batterie Ene-Loop rappresenta la luminosità della vita = la luce (RGB). Il blu è stato scelto per il logo, per evocare l'oceano, l'acqua e la terra. Il design grafico del logo è stato accuratamente studiato per evocare la cura e l'innovazione basandosi sulla semplice rappresentazione della terra come un globo, per trasmettere il concetto in modo chiaro.
  2. Perché è stato necessario un design semplice?: Come riportato sopra, il design di Ene-Loop aveva l'obiettivo di comunicare un messaggio visivo. Era quindi necessario creare un'icona, un marchio. Creando un design grafico semplice, chiaro e senza elementi superflui, abbiamo ritenuto di poter comunicare il nostro messaggio visivamente in modo più incisivo.

La batteria eneloop è apprezzata in tutto il mondo per la tecnologia e il design grafico, che ci hanno permesso di distinguerci dalle altre aziende e di creare l'icona mondiale del marchio delle batterie ricaricabili.

Mizuta Kazuhisa

Designer: Mizuta Kazuhisa

Tecnologia eneloop

eneloop è una batteria Ni-MH. Per comprendere le modifiche apportate alle batterie eneloop, occorre capire la costruzione di una tipica batteria Ni-MH.

Costruzione base di una batteria Ni-MH

Le batterie Ni-MH, come la maggior parte delle altre batterie ricaricabili, sono composte da due nastri metallici, vale a dire l'elettrodo positivo e negativo. Fra questi due nastri metallici è inserito un foglio isolante, il separatore. Questi tre strati sovrapposti vengono avvolti formando una bobina e inseriti in un contenitore metallico, che svolge la funzione di polo negativo della batteria. Prima di chiudere il contenitore con un coperchio, al suo interno viene versato un liquido, l'elettrolito. Nel coperchio vi è una valvola di scarico del gas, che permette la fuoriuscita dell'idrogeno quando la batteria è sovraccarica. Il comportamento elettrico della batteria dipende dalla composizione degli elettrodi, dal separatore e dall'elettrolito utilizzato.

Autoscarica delle batterie Ni-MH

Le moderne batterie Ni-MH consistono in due nastri metallici (anodo e catodo) separati da un nastro di plastica porosa isolante (separatore). Questi tre nastri vengono sovrapposti e arrotolati per formare una bobina. La bobina viene posta in un contenitore metallico e immersa in un liquido (elettrolito). Il contenitore viene quindi chiuso con un coperchio. L'autoscarica delle batterie Ni-MH è causata da tre fattori principali:

  • la decomposizione chimica del catodo
  • la naturale digregazione dell'anodo
  • le impurità presenti nell'anodo

Come può essere ridotta l'autoscarica?

La decomposizione chimica del catodo è stata ridotta in modo sostanziale utilizzando un nuovo tipo di lega superlattice. Come vantaggio aggiuntivo, la lega superlattice aumenta la capacità elettrica della batteria riducendo la resistenza interna che permette una maggiore corrente di scarica. Un altro vantaggio della lega superlattice è che occorre una quantità inferiore di cobalto per stabilizzare la struttura del composto. L'anodo è stato rinforzato con un altro nuovo materiale, che riduce la naturale disgregazione. Inoltre, il separatore e l'elettrolito utilizzati sono ottimizzati per ridurre l'autoscarica della batteria eneloop.

In che modo è stata modificata la nuova eneloop?

La differenza tecnologica fra la "vecchia" e la "nuova" eneloop è l'ulteriore miglioramento della lega superlattice della "nuova" eneloop.

  1. Materiali innovativi: Sviluppo di una lega superlattice a lunga durata. La durata della lega superlattice originale Panasonic, un materiale dell'elettrodo negativo utilizzato nelle batterie eneloop, è staata migliorata grazie all'omogeneizzazione della struttura cristallina (una riduzione dei cristalli con una disposizione irregolare degli atomi) e al miglioramento della sua composizione (il rapporto degli elementi costitutivi) per ridurre l'usura della lega superlattice durante la carica e la scarica ripetute.
  2. Processo di produzione innovativo: Tecnologia sviluppata per proteggere la superficie della lega superlattice Sono stati sviluppati un nuovo additivo per il materiale dell'elettrodo negativo, la lega superlattice, e una nuova tecnologia di rivestimento. Proteggendo la superficie in lega si riduce l'usura della lega superlattice dovuta all'uso ripetuto.
  3. Struttura migliorata: Uso di un involucro robusto e sottile. La nuova batteria eneloop ha lo stesso involucro robusto e sottile utilizzato per le batterie ricaricabili AA Panasonic serie Ni-MH2700 ad alta capacità, le più avanzate nel settore. Ciò migliora l'efficienza dello spazio interno delle celle e ottimizza l'equilibrio fra i componenti della batteria, aumentando i cicli di ricarica della batteria.